dall’Oman Amouage, il profumo più caro del mondo

A concepire il progetto e il marchio Amouage, nel 1983, fu lo stesso sultano dell’Oman, che per creare “il profumo più prezioso del mondo” volle al suo fianco i più celebri “nasi” di Grasse e Parigi coordinati dal direttore creativo della maison, Christopher Chong.

Ben 120 le materie prime impiegate nelle varie declinazioni della fragranza di base, tutte rigorosamente naturali, in buona parte reperite sul posto o scovate negli angoli più remoti del pianeta. Alle essenze di rosa, gelsomino, mirra, legno di sandalo e legno di cedro, gardenia, violetta e ciclamino, solo per citarne alcune, il famoso profumiere francese Guy Robert volle aggiungere una nota unica, scoperta nella montagna Dhofar, nel sud dell’Oman, che non si trova in nessun’altra parte del mondo: l’argento “frankincense”.

Il top della collezione Amouage è Gold Woman, extrait de parfum racchiuso in un flacone interamente d’oro. Gli fa eco Gold Man, fragranza sofisticata della famiglia “dry chypre”, anch’essa racchiusa in un flacone d’oro con tappo dotato di erogatore spray. L’intera gamma si sviluppa poi in una serie di varianti olfattive che dalle note più calde e orientali salgono via via fino a quelle acute degli agrumi, del bergamotto, del basilico, del mirto, della menta, del cumino e dell’assenzio passando da composizioni piquant che fondono pepe, cannella, cardamomo, spicy ginger, noce moscata e zafferano.

Dal raffinato ed elegante laboratorio escono anche preziosi objets de beauté come spray da borsetta o Solid Perfume Compact ricaricabili disponibili anche in oro 18k. Non mancano le collezioni di miniature e le sofisticate confezioni della linea bagno per lei e per lui. Particolarmente seducente la collezione di candele profumate create con finissima cera colata in bicchieri di vetro-cristallo prodotto in Italia.

(Testi e foto di Giovanna Dal Magro)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Beauty e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a dall’Oman Amouage, il profumo più caro del mondo

  1. Pietro Provolo scrive:

    Eccezionale che in Oman sia stato creato un profumo così ricercato che comprende rarissime essenze alcune delle quali di origine addirittura locale!! Immagino che questo profumo sia del tutto unico, esclusivo ed irripetibile al di fuori del luogo dove è stato concepito e realizzato. Complimenti anche alla professionalità della giornalista e fotografa che è riuscita a scoprire questa notevolissima rarità.

  2. Estenderò senz’altro i complimenti a Giovanna Dal Magro che ha realizzato il servizio in Oman!

  3. Christiane Strobel scrive:

    Un nome bellissimo per una sinfonia di essenze di rara perfezione!
    AMOU(R) (NU)AGE o una promessa sussurrata come la più dolce melodia.
    Quanta poesia in queste vocali d’oro che Giovanna Dal Magro ci fa scoprire !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*