il fiore degli dei

Riportiamo da un articolo di Carlo Contesso (carlocontesso@yahoo.com) sul Corriere della Sera: “… Una volta i garofanini da bordura erano piuttosto comuni, soprattutto il biennale garofano dei poeti (Dianthus barbatus) e il D. plumarius dal fogliame glauco e l’intenso profumo. Sono ora in fiore e stanno tornando in auge, perfetti in vaso o in giardini assolati con terreni asciutti e calcarei dove vegetano felici con poche cure. Ogni anno nuove varietà appaiono sul mercato. Al loro profumo devono il nome scientifico, dianthus o ‘fiore degli dei’, ma anche la finezza del dettaglio dei petali setosi…”.
Per parte mia li ho amati fin da quando, ragazzina, mi hanno sorpreso con la loro trionfale fioritura che si è prolungata per tutta l’estate e oltre ricadendo elegantemente dalle due vaschette in cui li avevo alloggiati.

 

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Life. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*