la pietra della fortuna

Una sola ma bella, grande, catalizzante, quasi un talismano da sfregare come la lampada di Aladino per vedere realizzati i propri sogni più segreti e impossibili. Alzi la mano chi non l’ha identificata e desiderata la sua “pietra del destino”, quella in cui affondare lo sguardo nei momenti di noia o di malinconia per farsi trasportare altrove o semplicemente per assorbirne la misteriosa energia e farla propria. Che si tratti del diamante dai mille barbaglii multicolori o del profondo rosso di rubini e granati o del verde gelido dello smeraldo o ancora del viola riflessivo dell’ametista se non del cristallino azzurro dell’acquamarina, ciascuno “sa” qual è la sua pietra portafortuna. La conosce e la riconosce anche senza scomodare le assegnazioni astrologiche.

Corrado Giuspino.

Belle le interpretazioni di questa passione per la pietra solitaire che ne dà Corrado Giuspino, creativo passato dall’interior design ai gioielli che hanno rapidamente conquistato il jet-set internazionale della Costa Smeralda dove vive e lavora.
Per ulteriori informazioni: info@corradogiuspino.com

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Style e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a la pietra della fortuna

  1. corrado scrive:

    Mi fa molto piacere sapere che i miei anelli cocktail piacciano anche “oltremare”!
    Grazie

  2. Certo che piacciono! Il “mare nostrum”, diciamocelo adesso che ci avviciniamo al 150esimo anniversario della Repubblica, non ha mai rappresentato un ostacolo, anzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*