les entrées: code di gamberi dorate

Ideali le code di gamberi grigi, ma vanno bene anche quelle surgelate purché di buona qualità.
Preparare una pastella con due uova, acqua, sale e farina. Deve risultare piuttosto densa e senza grumi. Se piace, per darle più carattere aggiungere un pizzico di semi di cumino. Immergervi le code di gambero precedentemente sgusciate, quindi passarle velocemente nel pangrattato prima di tuffarle nell’olio fumante. Dorate e croccanti (se fatte al momento) sono un antipasto molto goloso che può essere arricchito con ciuffetti di salvia immersi nella stessa pastella e poi fritti.

(Dal Diario di ricette “Quattro stagioni” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Una risposta a les entrées: code di gamberi dorate

  1. Pingback: appetizer | CITY COOL CITY MOOD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*