pane carasau – pane frattau – pane guttiau

Consiglio per single distratti: non farsi mai mancare in casa del “pane carasau”, vale a dire il tipico pane sardo a sfoglia sottile, consolazione concessa anche a chi, perennemente a dieta, ha abolito qualsiasi tipo di pane da dispensa e frigorifero. Infatti, più “magro” di così non si può, perfino il carasau in vendita nella grande distribuzione (supermercati) non contiene altro che acqua, sale, farina e pochissimo lievito. E, altro plus, con il suo simpatico scricchiolio soddisfa l’orecchio oltre al palato.
Ma le sue risorse non finiscono qui. Avete finito la pasta oppure avete ospiti a cena e il pastaio sotto casa ha già chiuso i battenti? Con il pane carasau potete in quattro e quattr’otto allestire un primo di “crespelle al sugo” che manderanno tutti in visibilio. Questa versione i sardi la chiamano “pane frattau”. Ecco la ricetta.
Si mette a bollire dell’acqua un po’ salata, come per cucinare gli spaghetti, e quando bolle vi si tuffano dei pezzi di carasau (due o tre per volta) che poi si scolano e si dispongono nei piatti (o in una zuppiera) e si condiscono a strati con sugo e formaggio parmigiano grattugiato. Il pane carasau perde la sua caratteristica croccante per acquistare la stessa morbidezza di una delicatissima crespella. Provare per credere. L’unica abilità richiesta consiste nello scolare bene i singoli pezzi per non annacquare troppo il piatto. Per il condimento tutte le varianti sono ammesse, dal burro e formaggio al pesto genovese, dall’amatriciana al ragù con besciamella. Qui abbiamo usato il sugo di pomodoro e melanzane.
E se volete ingolosire gli ospiti in attesa del primo con qualcosa d buono da sgranocchiare,  ancora carasau, ma in versione “guttiau”. Basta condire il pane con poco olio d’oliva e sale e metterlo a scaldare sulla griglia del forno o in una padella antiaderente. Diventa morbido, elastico e saporito come una superfocaccia extralight!

(Dal Diario di ricette “Quattro stagioni” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking, Easy Dieting. Contrassegna il permalink.

3 risposte a pane carasau – pane frattau – pane guttiau

  1. Pingback: zaziki | CITY COOL CITY MOOD

  2. Pingback: psicotrucchi salva linea | CITY COOL CITY MOOD

  3. Pingback: voglia di focaccia? | CITY COOL CITY MOOD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*