peperoni arrostiti

Basterebbe il profumo a farne un piatto mitico, talmente invitante che una nota casa cosmetica, dopo averlo sintetizzato, ne ha fatto l’aroma per i suoi shampoo! Ma torniamo ai fornelli.
Per arrostire i peperoni servono solo pochi minuti e una padella bucherellata, esattamente quella che si usa per le caldarroste. Vi si dispongono i peperoni (meglio quelli gialli o rossi che in genere sono più carnosi) e li si lascia arrostire a fiamma viva rigirandoli mano a mano che cuociono da un lato fino a che non diventano tutti neri o quasi.
Li si lascia raffreddare un pochino onde evitare di scottarsi, oppure gli si fa scorrere sopra un po’ di acqua fredda (non troppa per non annacquarne il sapore) e si procede velocemente all’operazione pelatura facendo scivolare via con le dita tutta la pelle bruciacchiata. Si eliminano anche i semi e, sempre a mano, si taglia il peperone in striscioline che si condiscono con sale, aglio tagliato a fettine sottili e un filo d’olio d’oliva. Il basilico fresco, se c’è, ci sta sempre bene.

(Dal Diario di ricette “Quattro stagioni” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking, Easy Dieting. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*