risposte al test “di che materia sei?”

pelliccia
Opulenza, certo, si è attratti dalla ricchezza e non lo si nasconde, anzi si prova piacere a lasciarsi ammirare per il proprio benessere, sia fisico sia economico. Ma è una scelta che nasconde anche un bisogno inespresso di tenerezza che non di rado trova sfogo nel circondarsi di piccoli animali da compagnia, gatti, piccoli cani, talvolta criceti. Accarezzare il pelo morbido, liscio e caldo di un piccolo amico affettuoso può mettere in pace col mondo. E dopo tante pellicce “vere” collezionate nell’armadio, ci si libera dai sensi di colpa ripiegando su quelle artificiali, oggi morbide e calde quasi come quelle naturali, e soprattutto molto meno care e disponibili in squillanti colori moda.

stoffa
C’è un che di sartoriale in chi ama la stoffa al punto da eleggerla a sua materia preferita. Nell’abito, infatti, si bada più alla forma che alla sostanza, cosa che ha fatto la fortuna di molti stilisti, anche se è pur vero che la “resa” di un modello dipende in buona parte dal tipo di tessuto. Amare la stoffa può voler dire amare il colore o le sensazioni tattili che si provano sfiorando i diversi materiali, il raso liscissimo, il ruvido bouclé, l’impalpabile chiffon. Appassionarsi per le stoffe significa anche immaginare ciò che se ne potrebbe ricavare, e dunque lavorare di fantasia, cosa che assolutamente non può mancare in chi decide di trasformare questa passione in una vera e propria professione.

Fine

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Life. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*