tacchino tutto l’anno


Se a Natale l’arrosto di tacchino è piaciuto, perché non riproporlo in più versioni tutto l’anno? Nella categoria “easy dieting” la ricetta del petto di tacchino al bacon, qui altre due proposte.
TACCHINA FARCITA
Mescolare assieme 7-8 prugne secche denocciolate, 2 mele sbucciate e affettate, 4 noci e una manciata di pistacchi tritati, 7-8 castagne lessate, 50 g di biscotti secchi sbriciolati, sale e pepe. Con questo ripieno farcire bene l’interno di una tacchina di media grandezza e chiudere l’apertura con ago e filo.
Disporre la tacchina in una teglia da forno con poco burro, salvia e rosmarino. Cuocere a 180°C per due ore e mezza e a cottura quasi ultimata addolcire l’arrosto con due o tre cucchiaiate di miele.
ROULEAU DI PETTO
Con il pestacarne appiattire bene una porzione di petto di tacchino (circa metà petto) dopo averla sapientemente incisa per allargarla lasciandola di circa un centimetro di spessore. Ricoprirla interamente con sottili fette di bacon, quindi con fette di mela pulita e sbucciata. Distribuire su tutta la superficie una manciata di uvetta, la parte gialla di un pezzetto di buccia d’arancia tagliata a julienne e tre cucchiai di pangrattato fatto tostare in un pezzetto di burro. Arrotolare con cura il rouleau e chiudere bene tutte le parti aperte con ago e filo. Rivestirlo con altro bacon e avvolgerlo in un foglio di carta da forno insieme con un pezzetto di burro e due rametti di rosmarino, quindi richiudere bene il tutto in un pezzo di carta stagnola e infornare in forno preriscaldato a 180°C. Lasciar cuocere per tre ore.
A fine cottura estrarre il rouleau dal forno e lasciarlo raffreddare completamente. Solo quando è ben freddo, altrimenti tagliandolo si sbriciolerebbe, affettarlo e disporre le fette su di un piatto da portata predisposto per il forno. Al momento di servire riscaldare il tacchino in forno per 5 minuti e servirlo con una salsa calda preparata unendo il sugo di cottura rimasto nella stagnola con un pezzetto di burro, due cucchiai di miele, un cucchiaino di fecola sciolto in mezzo bicchiere d’acqua e un cucchiaio di panna da cucina. Naturalmente il rouleau è ottimo anche freddo, servito al naturale o in gelatina.

(Dal Diario di ricette “Quattro stagioni” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*