torta “rosanna” di mandorle e mele

Ingredienti: 2 etti di mandorle sbucciate e tritate finemente, 3 uova, 6 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di farina, 1 etto e mezzo di burro, 1 grossa mela stark, 1 bustina di vanillina, 1 cucchiaino di lievito in polvere Bertolini o Pane degli Angeli, 1 bicchiere di latte, 1 pizzico di sale, sciroppo d’acero (facoltativo).
Ricoprire una tortiera media con carta da forno oppure ungerla di burro. Disporre uniformemente sul fondo la mela sbucciata e tagliata a fette sottili. Ricoprire le fette con tre cucchiai di zucchero e mettere nel forno ben caldo per 10-15 minuti, giusto il tempo di preparare il resto della torta. Vale a dire montare i tre bianchi d’uovo e metterli in attesa nel frigo, montare i rossi con lo zucchero e unirvi il burro fatto fondere in un pentolino. Continuare a montare il tutto con il frustino elettrico e intanto aggiungere la farina, le mandorle tritate, il lievito, il sale e il latte. Alla fine unire anche i bianchi montati a neve e amalgamarli delicatamente al resto. Estrarre dal forno la tortiera con le mele e versarvi sopra la crema così ottenuta. Infornare di nuovo per mezz’ora a 180°C finché la superficie della torta non risulterà ben dorata. Appoggiare sopra la tortiera il piatto di portata con il fondo rivolto verso il basso e con un colpo secco capovolgere la tortiera insieme con il piatto in modo che le mele rimangano in superficie. La torta, soffice e umida, può risultare ancora più golosa irrorando ogni fetta con un sorso di sciroppo d’acero.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*