trofie con pesto e fagiolini

Spuntare “testa” e “coda” ai fagiolini, sciacquarli e metterli a lessare in poca acqua e sale finché non sono teneri (da 20 minuti a mezz’ora circa). Scolarli e nella stessa acqua cuocere le trofie (in media 10 minuti). Mettere nella zuppiera un pezzettino di burro, tanto per ammorbidire il gusto forte del pesto, aggiungere una manciata di fagiolini lessati e le trofie ben scolate, quindi qualche cucchiaiata di pesto e, a piacere, una spolverata di grana o parmigiano grattugiato. Servire caldo o tiepido ma d’estate perfino freddo, o quasi, questo piatto non perde il suo appeal così intensamente mediterraneo.
Per risparmiare calorie le trofie possono essere sostituite con pasta di riso (linguine per esempio) e il gusto rimane.

(Dal Diario di ricette “Quattro stagioni” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Una risposta a trofie con pesto e fagiolini

  1. Pingback: per ingannare occhi, stomaco e palato | CITY COOL CITY MOOD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*