unghie buone da succhiare

Così buone da annusare che verrebbe voglia anche di assaggiarle. E’ questo l’effetto che fanno sulle unghie i nuovi smalti Revlon profumati

AboutMango.

ai frutti tropicali. Ce n’è per tutti i gusti, al cocco, colore bianco perlato, al frutto della passione, fucsia intenso, al mango, arancione, alla papaia, rosso scarlatto, alla pesca, rosa-baige. Hanno aromi meno “commestibili” ma non per questo meno attraenti gli smalti Beach e Ocean Breeze. Di un trasparente e luminosissimo verde acido il primo, di un intenso verde metallizzato il secondo.
Attenzione: il profumo di questi eccezionali smalti-novità lo si avverte solo quando lo smalto è perfettamente asciutto. Perfetto, no?

CoconutCrush.

Beach.

PassionFruit.

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Beauty. Contrassegna il permalink.

3 risposte a unghie buone da succhiare

  1. LGS scrive:

    Ciao,
    volevo chiederti un consiglio per una mia amica. Ha sempre meno capelli… è biondastra, con i colpi di sole e i capelli lisci molto fini. Dice che le si sporcano subito, quindi per non lavarli proprio tutti i giorni ci mette la schiuma (che le ho detto di evitare). Non si accorge di perdere capelli, nel senso che non trova matasse sulla spazzola, ma in effetti, a 33 anni, le si vede la cute… insomma, cosa può fare secondo te? Integratori, cure particolari, ti viene in mente un medico da consigliarle?
    grazie
    Licia

    • Assolutamente sì, mi farei vedere urgentemente da un tricologo! Le cause possono essere diverse e concomitanti: ereditarietà, stress, eccessiva secrezione sebacea della cute, carenza di vitamine specifiche, cioè quelle che si trovano nel miglio e nella frutta secca in genere (infatti gli uccelli, che ne hanno molto bisogno per le piume, di quello si nutrono soprattutto). Gli interventi esterni più di tanto non possono fare anche se ci sono lozioni e shampoo specifici. Cmq eviterei qualsiasi trattamento o prodotto chimico come coloranti, schiume, gel, ecc. e perfino gli shampoo che sostituirei con una maschera acida come quella usata da Gino (Gibian) e che si può acquistare e usare a casa. E’ davvero molto buona, però andrei anche, come ho già detto, a farmi vedere da un tricologo. L’unico che conosco e che ho intervistato più volte è il dottor Fabio Rinaldi. Questi i numeri, se sono ancora validi, altrimenti controlla su internet: 02 5468092-55192042-55192556

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*