banane flambée

Un dessert fine pasto passato in disuso nei ristoranti ma che torna utile quando si riceve in casa e non si è avuto il tempo di preparare qualcosa di più elaborato. La banana va infatti preparata al momento purché si disponga del numero di banane necessarie (una o mezza a persona), di qualche arancia, zucchero e liquore all’arancia o al limone. Vanno bene acqua d’arancia, Grand Marnier, limoncello, mandarinetto, Cointreau.
Se le banane sono grandi tagliarle a metà e poi per il lungo. A fiamma viva rosolarle appena con poco burro in padella antiaderente, aggiungere il succo di un’arancia, lasciare evaporare un po’ e aggiungere due o tre cucchiai di zucchero. Bagnare con il liquore e inclinare appena la padella per farlo rggiungere dalla fiamma sottostante. Mentre sono ancora flamboyant versare le banane nei piatti con il loro sciroppo, arancione o di un bel rosso sanguigno se le arance usate sono del tipo a polpa rossa, e accompagnare con un ciuffo di panna montata.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*