liquori fai-da-te: mandarinetto

Dosi e proporzioni sono più o meno le stesse del limoncello, varia solo il tempo di macerazione che è più breve.
Ingredienti:
1 kg di mandarini non trattati (da non confondere con i clementini), 1 kg di zucchero bianco, 1 lt di alcool per liquori, 1 lt di acqua minerale non gasata e insapore (peresempio l’acqua Panna).
Con un coltellino (pilucchino) ben affilato o l’apposito attrezzo multiuso togliere dalla buccia dei mandarini solo lo strato sottile arancione. Mettere le bucce a macerare nell’alcool, in un vaso chiuso, per 5 giorni. Scaduti i quali mettere sul fuoco una pentola capiente con l’acqua e lo zucchero. Attendere finché l’acqua non è sul punto di bollire e lo zucchero si è perfettamente sciolto. Lasciare intiepidire e versarvi l’alcool filtrando con un colino in modo da separarlo dalle bucce. Dopo aver rimestato delicatamente con un mestolo il mandarinetto è pronto per essere gustato e imbottigliato. Tapparlo accuratamente e conservarlo in un armadio, al buio, o nel frigorifero. Come il limoncello sarà ottimo anche per aromatizzare creme e dolci in genere, in particolare gelati.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*