fiori di stagione

Chi ha paura dei crisantemi? Detti anche fiori dei morti, non hanno nulla di mortifero salvo il fatto che fioriscono proprio in questa stagione, quando appunto si festeggiano i cari defunti, e di conseguenza diventano il fiore più richiesto da deporre sulle tombe. Ma in buona parte del mondo sono considerati fiori come tutti gli altri e nessuno si scandalizzerebbe o farebbe gli scongiuri se un ospite si presentasse a cena con un bel mazzo di spledidi crisantemi.
Da coltivare sul balcone, sul terrazzo o in giardino per regalarsi una macchia di colore anche nel grigio autunnale, un crisantemo di specie perenne come il Chrysantemum rubellum. Originario del Giappone, cresce fino a 50-70 cm in altezza e ogni fusto si riempie di fiori rosa o gialli o porpora. Una piccola ciotola è sufficiente ad accogliere almeno due piante e, una volta recisi i fusti se li si vuole mettere nel vaso, alla base degli stessi spuntano i nuovi germogli che fioriranno nell’autunno prossimo.

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Life. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*