fiori per lou reed

Si è spento Lou Reed. Icona del rock più romantico nonostante una vita all’insegna della trasgressione, come da copione, ci ha regalato brani memorabili. Uno per tutti, “Walk on the wild side”, del 1973, quello che decise il suo ingressso for ever nella storia del rock.
Nato a Brooklyn nel marzo 1942, come molti artisti Louis Allen Reed, questo il suo vero nome, nascondeva dietro la faccia devastata da eterno ragazzino un grande dolore. Quando era adolescente i suoi genitori, temendo che avesse tendenze omosessuali lo avevano sottoposto a sedute di elettroshock, un trauma che certo non si cancella tanto facilmente. Ma forse anche da quel dolore sono nati tanti suoi brani indimenticabili. Fai buon viaggio, Lou.
(r.p.)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”.
Tessera dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.

Questa voce è stata pubblicata in Easy Life. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*