anacardi? sì, grazie

Di solito li si mangia tostati apprezzandone il sapore morbido e leggermente dolce, ma chi ama la cucina cinese li avrà certamente gustati anche in alcune ricette abbinati al pollo o ai gamberetti. Qui invece una ricetta molto più semplice, speditaci direttamente da Bali, dove chi dispone di un orto o di un giardino non si lascia sfuggire l’occasione di piantarvi un albero di anacardi.
Anacardi e riso rosso
Lessare il riso rosso e profumarlo con una grattugiata di zenzero fresco. Condire con un po’ di parmigiano grattugiato e completare con una cucchiaiata di anacardi tostati, interi o tritati grossolanamente.
Un falso molto succoso
Non tutti sanno che l’anacardo è praticamente il seme di un falso frutto, detto maragnone o più comunemente mela di acagiù, dalla polpa commestibile, succulenta e zuccherina, molto apprezzata anche per ottenere succhi di frutta.
Un grande albero
L’albero di acagiù, originario dal Brasile, per la sua forma contorta ricorda un po’ quello del pistacchio e può superare i dieci metri di altezza. I falsi frutti, che possono essere gialli o rossi, hanno la stessa forma e dimensione di una pera, alla base della quale spunta una sorta di appendice a forma di rene che racchiude, appunto, l’anacardo.
Molta vitamina C
L’acagiù è molto apprezzato anche per le sue proprietà nutrizionali. Se infatti il falso frutto è ricco di vitamina C, il seme, vale a dire l’anacardo, ha un discreto effetto anti-stress grazie a una sostanza analoga a quella contenuta nel cioccolato. Non mancano poi sali minerali, magnesio soprattutto, e vitamine del gruppo B.
Fare la scelta giusta
Liberare l’anacardo dal guscio, che è fatto di una corteccia tossica, richiede un procedimento piuttosto complicato. Principalmente due i metodi impiegati, o scottando il guscio in olio bollente, cosa che priva i frutti della maggior parte dei principi attivi, o esponendo i semi alla luce solare, metodo molto più lungo, ma che ne lascia intatte tutte le proprietà.

(Da una corrispondenza di Erica Stanta)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*