mele al forno farcite

Forse nessun frutto come la mela riscuote tanto successo quando viene impiegato nei dolci, si pensi alle infinite torte di mele, allo strudel, alla crostata di mele, alle mele in camicia. Nella versione più easy la mela stessa, da sola, può diventare dessert, basta seguire alla lettera questa semplice ricetta.
Ingredienti per 5 porzioni: 5 mele stark, 10 prugne secche denocciolate, 1 cucchiaiata di pinoli, 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, 5 cucchiaini di zucchero, 5 amaretti secchi o 5 biscotti tipo frollini, 1 tazzina da caffé di rum, un pezzetto di burro.
Ammorbidire le prugne immergendole per almeno un’ora nel rum. Lavare le mele e con l’apposito coltellino cilindrico svuotarle della parte centrale con gambo e semi. Sbucciarle accuratamente, senza sprechi, usando se possibile la speciale lama multiuso pelapatate e pelaverdura. Disporle in piedi, ben accostate l’una all’altra in modo che non si rovescino, in una teglia dal bordo alto, riempiendola. Colmare il foro praticato in ciascuna mela prima con un po’ di biscotto sbriciolato, poi con due prugne, quindi con altro biscotto, un cucchiaino di zucchero, un po’ di cannella e per finire un pezzetto di burro. Sbriciolare sul fondo della teglia l’eventuale biscotto rimasto insieme con il rum avanzato. Distribuire sul fondo anche i pinoli e un po’ di zucchero. Aggiungere un dito d’acqua e mettere a cuocere nel forno per 40 minuti a 200°C. Servire le mele calde o tiepide decorando il piatto, a piacere, con un ricciolo di panna montata.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*