ricicli: il trionfo della polpetta

Qualcosa avanza sempre dopo le maratone ai fornelli per le feste di Natale e Capodanno. Non si butta nulla, ovviamente, non è epoca di sprechi, per il doppio motivo economico ed ecologico. Parola d’ordine, riutilizzare il più possibile quello che si acquista, ridurre al minimo quello che si getta.
Ma andiamo sugli alimenti. Il surplus di proteine, che si tratti di uova, pesce o carne, trova facile soluzione, basta riciclarlo in polpette. Che poi potranno essere comodamente stockate nel freezer per tornare a nuova vita quando se ne ha voglia. Per gustarle calde e fragranti basterà qualche minuto nel microonde. Se però non si ha fretta, meglio lasciarle rinvenire a temperatura ambiente.

DI VITELLO (lessato)
Ingredienti: 1/2 kg circa di vitello lessato, 2 chiare d’uovo, 2 panini raffermi, 2 tazze di latte, 1 cipolla piccola, 2 spicchi d’aglio, un pezzetto di parmigiano, qualche foglia di prezzemolo, un pizzico di cumino in polvere, sale, pepe e noce moscata, farina e olio di semi per friggere q.b.
Inzuppare i panini nel latte e strizzarli bene. Mettere nel tritatutto la carne a pezzetti, le chiare d’uovo, l’aglio e la cipolla a pezzi, il parmigiano a scaglie, il prezzemolo con il sale, il pepe e gli altri aromi. Tritare bene, travasare in un’ampia ciotola e unirvi il pane ammorbidito nel latte, strizzato e sbriciolato. Lavorare a lungo con una forchetta per ottenere un impasto uniforme. Raccoglierlo con un cucchiaio e formare le polpette passandole nella farina. Scaldare l’olio in una padella capiente e friggerle rigirandole finchè non risultano uniformemente dorate. Scolarle e posarle su di un doppio strato di carta da cucina. Servirle calde con maionese o salsa verde.

DI TACCHINO (arrosto)
Ingredienti: 1/2 kg circa di fesa di tacchino cotta al forno, 2 panini raffermi ammorbiditi nel latte e strizzati, 2 chiare d’uovo, 2 gambi teneri di sedano con le loro foglie, poche foglie di coste lessate, 1 cipolla piccola, 2 spicchi d’aglio, un pezzetto di parmigiano, un pizzico di semi di cumino, sale, pepe, farina e olio di semi per friggere q.b.
Procedere come sopra mischiando bene il pane ammorbidito nel latte con gli altri ingredienti ridotti in crema con il tritatutto. Formare le polpette rotolandole nella farina e friggerle. Servirle calde con ketchup o maionese.

DI CODE DI GAMBERI (al forno)
Ingredienti: 1/2 kg circa di code di gamberi cotte al forno, 2 panini raffermi ammorbiditi nel latte e strizzati, 1 chiara d’uovo e 1 uovo intero, 1 mazzetto di prezzemolo, 1/2 cipolla piccola, 2 spicchi d’aglio, 3 cucchiai di maionese, 1 cucchiaio di capperi sottaceto, un goccio di salsa Teriaki, il succo e la buccia grattugiata di mezzo limone, sale, pepe e curry, farina e pangrattato q.b., olio di semi per friggere.
Sgusciare accuratamente le code di gambero e ridurle in crema nel tritatutto insieme a tutti gli altri ingredienti meno l’uovo intero, il pangrattato e la farina. Mescolare bene l’impasto e formare delle palline grosse come una noce. Farle rotolare nella farina, quindi passarle nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e, subito dopo, nel pangrattato. Friggerle nell’olio ben caldo facendo in modo che prendano un uniforme colore dorato. Servirle calde con maionese, senape o altra salsa a piacere.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Informazioni su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*