cuscus con spezzatino o verdure

cuscus con spezzatino o verdure

15 Novembre 2020 0 Di Rosanna Prezioso

Troppo buono per lasciarselo sfuggire, il cuscus è un ottimo piatto di cereali da alternare a riso e pasta. Nei supermercati lo si trova precotto e bastano tre minuti per farlo rinvenire e portarlo in tavola. Ottimo sia con la carne che con le verdure.

Ingredienti per 2-3 persone. Per il cuscus: il contenuto di una tazza da tè, pari quantitativo di acqua, sale, olio d’oliva, o se si preferisce un pezzetto di burro. Per lo spezzatino: 350 g di bocconcini di polpa di manzo, mezza cipolla piccola, mezza scatola di polpa di pomodoro, un giro d’olio d’oliva, un pizzico di sale, mezzo cucchiaino di spezie miste per cuscus, 1 cucchiaio di vino (facoltativo). Per le verdure: pari quantitativo di zucca, patate, finocchi, carote, zucchine; 1 gambo di sedano, 1 cipolla, 1 cucchiaio abbondante di spezie miste (coriandolo, curry, cumino in polvere), sale q.b., 1 crosta di parmigiano o un pezzetto di pancetta affumicata.

Pulire, lavare e taglire a pezzi grossi tutte le verdure. Metterle in pentola a pressione con il sale, le spezie e la pancetta (o crosta di parmigiano). Aggiungere acqua fino al livello delle verdure, non di più, coprire e cuocere per 12 minuti dopo il fischio. Contemporaneamente preparare lo spezzatino mettendo a soffriggere la carne con la cipolla tritata grossolanamente. Bagnare con un goccio di vino e continuare la cottura. Quando carne e cipolla iniziano a prendere colore, aggiungere la passata di pomodoro più pari quantitativo di acqua. Coprire dopo avere aggiunto anche sale e spezie. Cuocere finchè la carne non risulta tenera. Per il cuscus, versare la tazza d’acqua prevista in un pentolino insieme al sale, quando l’acqua bolle spegnere il gas e aggiungervi i granellini di cuscus. Attendere 3 minuti e sgranare il cuscus con una forchetta unendo poco olio d’oliva o un pezzetto di burro. A questo punto servire ben fumanti, nello stesso piatto fondo, il cuscus e la carne e insieme, o a parte se si preferisce, la verdura.

(Da “La gola e la linea”, inedito di Rosanna Prezioso)