erbario culinario

Chiunque disponga di un balcone o di un terrazzino può dotarsi di un erbario pronto all’uso per la cucina. Un vaso per ogni piantina, poca terra, un po’ d’acqua tutti i giorni e il gioco è fatto. Per una cucina di tipo mediterraneo fondamentali basilico, salvia, rosmarino e prezzemolo, ma se lo spazio c’è perché non aggiungere anche timo, origano, menta, alloro, finocchietto e erba cipollina. Più erbe, meno sale. Gli aromi, in particolare quelli freschi, regalano infatti più sapore ai cibi contribuendo al risparmio di sale a tutto vantaggio della salute.
In genere le erbe vanno colte “pizzicandole” sulle cime in modo da lasciare integra la piantina che poi produrrà nuovi germogli. L’erba cipollina la si coglie a fili, se serve per decorare un piatto, oppure la si pota completamente quando diventa troppo ingombrante usandola per frittate o minestre. Ricrescerà.

(Da “La gola e la linea”, inedito di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking, Easy Dieting, Easy Life. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*