noi siamo con greta

Noi siamo con Greta!!!   Difendiamo il Pianeta!!!

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

noi siamo con greta

Noi siamo
con Greta!!!

Salviamo
il Pianeta!!!

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

zuppa di piselli e pancetta

Una succulenta soupe per salutare l’ormai prossimo arrivo della primavera. Il segreto: pochi ingredienti ma genuini, e tanto sapore.
Ingredienti per 2 porzioni: 500 g di piselli freschi da sbucciare, 1 cipolla bianca piccola, 5o g di buona pancetta affumicata, un pezzettino di dado vegetale, sale, pepe e un goccio d’olio d’oliva.
Sbucciare e sciacquare i pisellini, pulire la cipolla e dividerla in otto parti, tagliare in quattro pezzi la pancetta. Mettere il tutto in una pentola media con quattro dita d’acqua, e dopo aver aggiunto un cucchiaio d’olio, il dado, poco sale e un giro di pepe, cuocere coperto per 25-30 minuti, quanto basta perché i pisellini risultino teneri. Servire a piacere con una fetta di pane raffermo o con due fette biscottate.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Pubblicato in Easy Cooking | Lascia un commento

milano in fiore

Anche quando fiorisce, Milano fa le cose in grande.

Fioritura di magnolia nipponica in piazza Nicolò Tommaseo nel giardino dedicato a Renata Tebaldi.

Chi si trovasse a passare in via Mascheroni non si lasci sfuggire questo trionfo rosa che ogni anno si ripete all’avvicinarsi della primavera.

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

questa specie d’amore


Definirlo romanzo d’amore non è giusto. E non perché non è una buona presentazione, dato che sotto questa dicitura esiste tutta una serie di proposte, da Danielle Steel in giù, di fronte a cui storcere il naso è l’unica reazione possibile. E’ perché per amore, in genere, s’intende quello della coppia, uomo donna o uomo e uomo o donna e donna che sia. Insegnami a essere felice di Rosanna Prezioso (Collana ExLibris Simonelli Editore), non parla di questo amore ma 
neanche dell’amore filiale, genitoriale, tra fratelli, eppure l’amore c’è. Si percepisce, si avverte. Non si afferra perché è sfuggente, ma è in tutte le pagine. Solo alla fine si riesce a configurarlo chiaramente. E non è certo quando si intuisce che la strana vicenda amorosa della protagonista potrebbe avere un seguito. Il romanzo ha un linguaggio scorrevole, che non ha niente di letterario, ma non cade mai nel parlato. E nemmeno in quello stile leziosamente ironico di un certo tipo di letteratura, vedi  Bridget Jones e affini. E’ qualcosa che si avvicina più alla scrittura puntualizzante di un cronista. E forse il percorso professionale di giornalista dell’autrice è stato condizionante. La narrazione è suddivisa in capitoli, ognuno dei quali potrebbe essere un racconto a sé stante. Certo c’è dell’autobiografico, ma a differenza di quanto spesso accade, non c’è compiacimento. L’ambiente, quello della Milano dell’editoria e della moda in cui Prezioso ha lavorato, è ben descritto o meglio ben fotografato. Ci sono personaggi emblematici, in cui chi è di quel mondo può ritrovare qualcuno, ma non sono mai calcati, non si arriva mai al caricaturale. Sicuramente più utile a suscitare il plauso e il sorriso del lettore. Ma meno funzionale al racconto. Dopo un inizio blando in cui non si capisce dove l’autrice vuole portare, ci si trova coinvolti nella vicenda e si ha difficoltà a staccarsene. Finale commuovente, ma non scontato. Ovviamente da non rivelare.

Testo di Luisa Espanet
https://luisaespanet.blogspot.com/2019/03/questa-specie-damore.html

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

maccheroni al sugo con polpette

Non è mai troppo tardi per variare la solita spaghettata con qualcosa di più sfizioso, come questi maccheroncini conditi con sugo di pomodoro e popette di carne.
Ingredienti per 4 persone: 500 g di maccheroncini tipo “fatti a mano”, 1 scatola di pelati, 8 polpette di carne, 1 cipolla piccola, un giro d’olio d’oliva, un pezzettino di dado, un pizzico di spezie miste per couscous, sale, parmigiano.
La dose di pasta è per “buone forchette”, altrimenti 400 g sono più che sufficienti. Per la confezione delle polpettine seguire la ricetta come alla voce “polpette classiche” in questo blog. Per esaltarne il sapore sostituire un quarto della carne di manzo con quella di una o due salsicce. Per affinarne la consistenza, passare tutta la carne, di manzo e di maiale, al tritatutto insieme con cipolla e prezzemolo. E, dato che le polpette si conservano molto bene al freddo, le si può preparare quando se ne ha voglia e riporle, divise in sacchetti per alimenti, nel freezer. Consiglio: meglio farle rinvenire togliendole dal frigo un paio d’ore prima di iniziare a fare il sugo, oppure spostarle il giorno prima dal freezer al frigorifero.
E adesso il sugo. Facile. Pulire e affettare grossolanamente la cipolla, dorarla appena nell’olio, quindi aggiungere la scatola di pelati più lo stesso volume d’acqua. Salare leggermente con il pezzetto di dado e un pizzico di sale, profumare con le spezie per couscous o, in alternativa, con una grattugiata di noce moscata e un pizzico di paprica. Coprire e lasciar cuocere finché il sugo non inizia a divenire cremoso. Unire le polpette, rimettere il coperchio e lasciar andare ancora per almeno una ventina di minuti. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua leggermente salata, e quando è al dente versarla nella pentola con il sugo. Mescolare bene e poi distribuire la pasta nei piatti insieme con le polpettine  e abbondante spolverata di grana o parmigiano. Se piace, perfetto anche il pecorino romano.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Pubblicato in Easy Cooking | Lascia un commento

la borsa trasformista

Quale donna non pagherebbe per avere una borsa trasformista che cambia look pur rimanendo sempre la stessa?
Eliminando così il rischio di dimenticare qualcosa di indispensabile facendo il travaso da una borsa all’altra, o l’esigenza di riempire la valigia di  borse per le varie occasioni quando si viaggia.
Bene, questa meraviglia di praticità, non priva di classe, oggi esiste.
Si chiama De Marquet, e a inventarla è stata una signora di nascita svizzera, Raffaella Iten Metzger, che per realizzare il suo progetto si è rivolta al mai superato talento artigianale italiano e, in questo caso, trattandosi di pelletteria, in primis toscano.
La signora Iten Metzger sa il fatto suo. Infatti, nonostante questa collezione, presentata durante la settimana della moda milanese, sia solo la sua seconda – la prima è andata a ruba in Svizzera – ha già conquistato molte celebrities che hanno sfilato sul tappeto rosso del 76esimo Golden Globe di Hollywood.
Per l’occasione è stata prodotta una special edition della collezione Night&Day, e una creazione è andata all’attrice Felicity Huffman, vincitrice del Golden Globe per il suo ruolo in “Transamerica”, e arcinota per essere stata una delle protagoniste nella serie tv “Desperate Housewifes”.
Ma qual è il segreto delle borse trasformiste De Marquet? La cover o patella che si ripiega sulla borsa e la sigilla con la chiusura. Sembra semplice, e lo è, ma nessuno pare, ci aveva pensato prima. Questo pezzo della borsa De Marquet è infatti intercambiabile, leggero e tale da occupare zero spazio in un trolley, ma quanto basta per far diventare “da sera” una borsa sportiva, o viceversa. Il modello di base rimane lo stesso: semplice, con un unico vano, e poche tasche interne. (r.p.)

Per altre informazioni: De Marquet, Carrousel of Class, c/o,  Studio Puggina, Francesco Caresta, tel.+39 02 66988683, francesco.caresta@studiopuggina.com

Pubblicato in Easy Style | Lascia un commento

un fiore per alessandro mendini

Grazie

per averci

fatto

sognare

un mondo

a colori.

Pubblicato in Easy Life, Easy Style | Lascia un commento

il gioiello è servito

Assolutamente da non perdere la mostra “Artistar Jewels” allestita nello splendido Palazzo Bovara (Milano, corso Venezia 51) con il patrocinio del Comune di Milano e di CNA Federmoda.
Alla sua sesta edizione, l’iniziativa fondata nel 2014 da Enzo Carbone, è  ormai una vetrina cosmopolita che attira artisti da ogni parte del mondo. Dai russi ai cinesi, dai mediorientali ai sudamericani, dagli anglosassoni ai francesi.
Solo il 30 per cento dei 500 lavori esposti reca la firma di artisti italiani.
Creatività, innovazione e attenzione al futuro del pianeta sembrano essere i temi più sentiti.
Sorprendente la grande varietà delle forme per anelli, bracciali, collier;  rivoluzionario l’accostamento dei materiali più diversi, dai metalli nobili come l’oro e l’argento, a quelli meno nobili come il rame, l‘ottone, il titanio.
E poi pietre preziose che, a sorpresa, illuminano materiali poveri come la plastica, le conchiglie di mare o piccoli manufatti in stoffa, carta, vetro.
Così il gioiello si affranca da mero simbolo di lusso per divenire ornamento democratico, icona di stile e orientamento culturale.
Particolarmente creativa l’esposizione della scuola d’oreficeria romena, che ha voluto presentare i suoi lavori su una “tavola imbandita”, lasciando al visitatore il compito e il privilegio di sollevare le cloche per scoprire i preziosi capolavori disposti sui piatti…ovviamente artistici. (r.p.)

La mostra rimarrà aperta fino a domenica 24 febbraio 2019, dalle h.10 alle h.18. Ingresso gratuito.

Per informazioni www.artistarjewels.com

 

(Foto Giovanna Dal Magro)

 

 

Pubblicato in Easy Life, Easy Style | Lascia un commento

insegnami a essere felice

Un nuovo libro  di Rosanna Prezioso, “INSEGNAMI A ESSERE FELICE”, edito da Simonelli Editore.
Un romanzo che parla anche d’amore, ma non solo.
Tra i protagonisti, la Milano della moda e della movida, con la sua laboriosa creatività e i suoi cinismi, città dove in genere si arriva per lavoro, carriera, soldi ma poi, a sorpresa, ci si può perfino innamorare. Insomma una città dove ancora le cose accadono, e può accadere di tutto.

SINOSSI:
Come si vive nel mondo della moda? Cosa nasconde l’abbagliante splendore dei lustrini? Mentre Ellis, fashion editor, cerca di smarcarsi da quell’ambiente fatuo facendo affidamento sulla sua vena creativa, dal suo passato affiorano fantasmi e paure sopite con le quali deve necessariamente fare i conti se vuole “ripartire”.
L’operazione funzionerà e si concluderà con una rinascita al di là delle sue più rosee aspettative.
Accanto a Ellis, una grande coprotagonista, la Milano di oggi, bottega d’arte, stile e cultura, che attira sempre più curiosi intelligenti da tutto il mondo.
Scritto in un italiano moderno, svelto e scorrevole, necessariamente infarcito di parole straniere, ormai entrate nell’uso comune soprattutto in certi ambienti professionali, il racconto riserva al lettore guizzi d’ironia che si prendono gioco anche delle situazioni più drammatiche.

LINKS:
Per leggere comodamente il libro sul web, o riceverlo stampato a casa, inserire titolo e autore e cliccare su www.ebooksitalia.com  oppure  su www.amazon.it.

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento