crema di ricotta alla nocciola

La cena c’è ma manca il dessert? Ecco come rimediare in modo più originale del solito gelato acquistato nella gelateria sotto casa.
Ingredienti per 4 persone: 350 g di ricotta vaccina, 2 cucchiai rasi di cacao amaro, 4 cucchiai rasi di zucchero, 2 cucchiai di sciroppo alla nocciola, 8 biscottini Ringo.
Mettere tutti gli ingredienti, meno i Ringo, nel tritatutto e azionare fino a ottenere una crema liscissima e perfettamente amalgamata. Distribuirla in 4 coppette da gelato, spolverizzare con un pizzico di cacao amaro e servire insieme a due biscottini Ringo a testa. Se c’è il tempo sufficiente per raffreddare la crema nel frigorifero, sarà facile scambiarla per un buon gelato alla nocciola.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Pubblicato in Easy Cooking | Lascia un commento

in mostra gli anni 70

C’è chi li ha amati e chi li ha detestati e tuttora li detesta. Stiamo parlando degli anni settanta, quel decennio che ha segnato una rivoluzione, se non politica come in molti auspicavano, per lo meno dei costumi.
Giovanna Dal Magro, fotografa professionista che proprio in quegli anni, reduce da studi e sperimentazioni nel campo della pittura, stava scoprendo le infinite possibilità di un altro mezzo espressivo, la macchina fotografica, quegli anni li ha vissiti e li ha ripresi. Non solo come spettatrice, ma partecipando emotivamente allo spirito nuovo che aleggiava ovunque, e soprattutto negli ambienti artistici e della musica.
Da lì una serie di ritratti a protagonisti come Marina Abramovic, John Cage, Andy Wharol, Gillo Dorfles, gli Inti Illimani, Dario Fo e molti altri, ripresi durante il loro fare nello studio o in luoghi pubblici, consapevoli o meno di essere ripresi.
La mostra “Milano anni 70 – Quando pensavamo di cambiare il mondo”, così come è allestita offre la cifra di un film, uno story board da visionare come in moviola, di un periodo storico rilevante per le inquietudini che lo hanno attraversato e le conseguenze che ne sono derivate nella cultura collettiva e nella società.
In mostra una sequenza di immagini, documenti originali, stampe quindi “d’epoca” che sono al tempo stesso documento e opere autonome, come è ormai diritto acquisito dell’arte fotografica.

Nelle foto, dall’alto, Giovanna Dal Magro mentre riprende nello studio Francisco Copello, Philip Glass Ensemble, gli Inti Illimani, scultura di Alberto Prina.

Giovanna Dal Magro
“Milano anni 70 – Quando pensavamo di cambiare il mondo”
Testi di Alberto Maria Prina
Galleria Il Milione, via Maroncelli 7, Milano
Dal 10 maggio all’8 giugno 2018
Orari: lunedì-venerdì 10.30-13.30; 15.30-19.30

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

ikea quick muffins

La filosofia del “fatelo da soli” all’Ikea non si ferma agli arredi, ma sconfina nel campo dell’alimentazione e soprattutto della pasticceria.
Vi sono piaciuti i loro muffins? Se volete li potete rifare a casa vostra in quattro e quattr’otto usando la miscela, già pronta, contenuta in un cartone da 500 grammi  al prezzo di 3,99 euro, sapientemente illustrato con golose immagini di muffins perfetti e iperdecorati.
Quelli che farete a casa non saranno proprio così (al decoro ci dovete pensare voi) ma consistenza e sapore saranno più che accettabili, incluse le goccine di cioccolato fondente “miracolosamente” distribuite nella pasta soffice e delicatamente zuccherata.
Ingredienti per 10-15 muffins: una confezione da 500 g di Muffinsmix Choklad Ikea, 10 o 15 pirottini per muffins di carta o stagnola, 250 g di acqua tiepida, 4 cucchiai di zucchero in polvere, un sorso di limoncello diluito in poca acqua sostituibile con succo fresco di limone.
Scuotere energicamente il cartone per fare in modo che la miscela di farina, cacao, zucchero e altri ingredienti si stacchi bene dal cartone, aprire il cartone e versarvi dentro l’acqua intiepidita, richiudere con le mani il cartone e scuoterlo molto energicamente per fare in modo che la miscela si diluisca nell’acqua diventando una crema mediamente densa; e se questa operazione, la più difficile, non riuscisse al cento per cento, si può sempre ricorrere a un utensile per rigirare il preparato e ottenere una crema omogenea.
A questo punto travasare la crema nei pirottini riempiendoli solo a metà e, dopo averli posati su una teglia, metterli nel forno preriscaldato a 180-200 gradi e lasciarli cuocere per 15 minuti.
Quando saranno quasi freddi, preparare una glassa mischiando energicamente lo succhero a velo con il limoncello allungato con acqua o con del succo fresco di limone, e spennellarli in superficie. Va da sé che chi ha dimestichezza con questo genere di decorazioni si può sbizzarrire con effetti più scenografici come glasse colorate, confettini, granella di nocciole e così via.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Pubblicato in Easy Cooking | Lascia un commento

medaglia alla carriera

Ed ecco che mi hanno dato la medaglia per i miei 50 anni di scribacchina…sì, insomma, di giornalista professionista iscritta all’Ordine dei giornalisti. La cerimonia si è tenuta questa mattina all’Istituto dei ciechi di Milano, in via Vivaio 7. Bella location e accurato buffet finale, con brindisi e foto di gruppo, per festeggiare l’evento. Seguirà articolo su un numero speciale di “New Tabloid”, il giornale dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, con foto e interviste di tutti i premiati di quest’anno. La cerimonia è infatti un evento che si ripete di anno in anno e premia sia i giornalisti professionisti sia i pubblicisti. (r.p.)

(La mia foto è di un anno e mezzo fa. Era settembre, ero ancora abbronzata, per fortuna).

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

“i giochi dell’effimero”

Si inaugura giovedi 12 aprile 2018, alle ore 17.30, la mostra “I giochi dell’effimero”, arte preziosa della del Monaco.
Si tratta di 17 lavori presentati per la prima volta a Torino, presso l’Associazione Culturale Galfer20. La del Monaco è una pittrice nata in Francia da genitori italiani, vissuta in entrambi i paesi, ed ora residente a Cannes.
Influenze diverse informano le sue opere, declinate con sapienza grazie ad una tecnica mista su cartone.
La formazione d’architetto e il diploma conseguito all’Accademia di Belle Arti traspaiono nei raffinati dettagli architettonici, protagonisti quasi assoluti di composizioni misteriose e intriganti.

 

(del Monaco “I giochi dell’effimero”, 12 – 24 aprile 2018, Associazione Culturale Galfer20, Corso Galileo Ferraris 20, 10121 Torino; tel.011 5537207-8. Catalogo a cura di Elisabetta Silvello e Claudia Sugliano).

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

asparagi a colazione

Niente fa primavera come un bel piatto di asparagi! Con uova, burro e parmigiano naturalmente.
Ingredienti per persona: 6 asparagi medi, 1 uovo, un pezzetto di burro, qualche petalo di parmigiano, sale e pepe.
Pulire e sciacquare gli asparagi eliminando eventuali tracce di terra, con una forbice tagliare la parte bianca più dura vicino alla radice, quindi disporli in piedi nell’apposita pentola oppure distesi in un tegame molto largo dove ci stiano comodi senza il rischio di rompere le punte, la parte più buona e più tenera. Coprirli con acqua fredda appena salata e cuocerli a fiamma dolce per 5-6 minuti da quando l’acqua inizia a bollire. Raccoglierli con una paletta e disporli ben allineati su un tovagliolo di cotone. Richiudervi sopra i lembi del tovagliolo in modo che si mantengano ben caldi mentre si preparano le uova al burro. In un padellino antiaderente far sciogliere poco burro e/o olio d’oliva se si preferisce, disporvi le uova facendo attenzione a non rompere i tuorli, condire con poco sale e pepe e, quando sono pronte, distribuire un uovo intero sopra ogni piatto dove saranno stati sistemati gli asparagi, preconditi con scaglie di parmigiano. La tradizione vuole che si intingano le punte degli asparagi nel rosso d’uovo.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Pubblicato in Easy Cooking | Lascia un commento

hair, questione di styling

Betty, la mia hair stylist preferita. Nessuna come lei sa regalarmi quel liscio che dura…oltre a un taglio a caschetto, sempre attuale e mai banale, che riesce a mettermi di buonumore anche nelle giornate più grigiomilanesi.
(Da Luciano Colombo, corso Magenta 66, Milano; tel.02 4818591).

Pubblicato in Easy Beauty | Lascia un commento

forever animalier

Fra tutte le tendenze che si alternano sulle passerelle della moda e on the street il maculato, o animalier per dirlo alla francese, è certamente un campione di resistenza.
Che fa proseliti fra vip e meno vip, giovani e diversamente giovani, ora in toni al naturale, altre volte in colori fantasia, come il cappotto leopardato su fondo azzurro indossato proprio oggi da Amal Clooney mentre passeggia per Washington con George.
Il capo, in lana jaquard, è un pezzo forte della pre-collezione autunno-inverno 2018 di Ermanno Scervino.

Pubblicato in Easy Style | Lascia un commento

milano da leggere

Milano sembra riscoprire il piacere di lasciarsi emozionare non solo dalle immagini e dalle note, ma anche, solo, dalle parole.
Dopo l’ubriacatura modaiola e la vocazione al design, la tradizione scaligera e la costante passione per le belle arti, la città sembra rivolgersi adesso ai piaceri della lettura e della letteratura. E mentre si moltiplicano scrittori e poeti che si lasciano ispirare da questa “ex brutta”, che si fa ogni giorno più attraente smentendo i versi della bella canzone di Memo Remigi   “…sapessi com’è strano sentirsi innamorati a Milano… “, si aprono nuovi salotti letterari improvvisati in luoghi pubblici come negozi, bar, ristoranti, osterie e librerie. E, cosa ancora più bella per chi ama scrivere, nascono nuovi, piccoli e coraggiosi editori disposti a dare una mano perfino agli esordienti, giovani o diversamente giovani.
A contendersi le reading sessions i quartieri storici della Milano più romantica, quella dei Navigli, dell’Isola, di alcuni angoli di Brera e di Magenta scampati a restauri e restyling, che riportano alla memoria l’epoca in cui Milano veniva ancora definita “città d’acqua”. Sì, come Amsterdam.
Proprio in uno di questi “caffè letterari” improvvisati, all’Isola, la scrittrice Erica Arosio, che ha alle spalle ben dieci titoli di narrativa tra i quali cinque romanzi gialli scritti a quattro mani con Giorgio Maimone, ha voluto presentare la sua ultima fatica, che per lei, afferma, è solo divertimento.
Si tratta del libro “Carne e nuvole” (Morellini Editore), una raccolta di cento racconti che in ordine sparso riuniscono emozioni di viaggio, fiabe e fantascienza, racconti erotici e storie di animali. Un genere, quest’ultimo, che alla Arosio riesce particolarmente bene per la sua dote innata e immensa di sapersi immedesimare: in un lupo, in una tartaruga, perfino in una foglia ingiallita dall’autunno sul punto di cadere dall’albero. Alcuni racconti sono talmente lirici da potersi definire poesie in prosa.

Nelle immagini, Erica Arosio con la sua nuova opera “Carne e nuvole”, la lettura di alcuni brani del libro e l’editore Mauro Morellini.

 

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento

al nipotino

COME FARFALLA

Respirando
libertà,
bel puledrino,
scuoti la testa
e annusi l’aria
mentre corri
al mio fianco
o fra i compagni
di bravate.

Circondato
da pirati, cavalieri,
crociati,
supereroi e razzi
velocissimi
che bucano
lo spazio, con essi
ti confondi
fra avventure
scritte chissà
quando nel tuo
dna di ragazzo.

Che la stella
ti lasci così,
indomito e felice,
come farfalla
che si libera
dalla corazza
ubriacandosi
di luce.

© Rosanna Prezioso
Milano, 10 ottobre 2017

Pubblicato in Easy Life | Lascia un commento