lenticchie “alla milanese”

È molto milanese l’abitudine di dare valore aggiunto alle solite lenticchie lessate. Ecco come si fa.
In un tegame dal bordo alto si mettono le lenticchie lavate (meglio scegliere le mignon, più delicate), vi si uniscono una cipolla a pezzi, due carote tagliate a rondelle, un gambo di sedano tagliato a piccoli pezzi, mezza scatola di pelati, sale, pepe. Per ottenere sapore in più si aggiungono un  pezzetto di dado, un pizzico di peperoncino e una grattugiata di noce moscata. Si copre abbondantemente con acqua fredda (in genere le lenticchie cuocendo triplicano il loro volume) e si mette a cuocere a fuoco medio per circa un’ora. A cottura ultimata le  lenticchie devono risultare tenere ma non spappolate.
Perfette come contorno per bolliti, insaccati o arrosti, se ne avanzano si possono conservare molto bene nel freezer oppure utilizzare per confezionare squisite polpette vegetariane.

(Dal Diario di ricette “Four Seasons” di Rosanna Prezioso)

Info su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Cooking. Contrassegna il permalink.

Una risposta a lenticchie “alla milanese”

  1. Pingback: cenone con lenticchie, brovada e musetto | CITY COOL CITY MOOD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*