tutti in bici a chambéry

La partenza 2 Arrivo tappa Chambery Modane Enric Mas Nicolau vincitore tappa Chambéry Modane arrivo biciclette per la corsa La Chamberienne Giro di Savoie Mont Blanc la partenza 1 Partenza tour 1 Piccola ciclista presentazione dei piccoli ciclisti Le bandiere della Savoia corsa nella cerchia di Chambéry Nella regione di Chambéry, in Francia, appena varcate le Alpi attraverso il tunnel del Frejus, la bicicletta è un mito e un rito. Amata non solo dagli sportivi professionisti e dagli appassionati, ma indistintamente da tutti, bambini, ragazzi, genitori e nonni. Sarà per quel paesaggio dolcemente ondulato che tanto si presta alle scorribande su due ruote, sarà per il clima, mai troppo caldo, spesso ventilato, che non fa pesare la pedalata, sarà soprattutto per quegli 85 chilometri di piste ciclabili sicure, aperte a tutti, resta il fatto che qui nella bella stagione si incontrano continuamente intere famiglie, rigorosamente accessoriate e dotate di casco, che si spostano unicamente in bicicletta. Un bel vantaggio per la purezza dell’aria, il profumo dei fiori che di settimana in settimana cambiano il colore dei prati, il silenzio che consente di percepire il cinguettio degli uccelli, il belare delle pecore, il din-don dei campanacci delle mucche al pascolo.
Ma tutto cambia quando inizia la gara. L’intera cittadinanzo del circondario, più i turisti, si affollano lungo le vie e nelle piazze per salutare i partenti o accogliere i primi arrivati, e soprattutto incoraggiare con le loro grida e il loro entusiasmo i partecipanti che si cimentano, incuranti della pioggia battente (può capitare) o del sole cocente nei giorni più caldi. Insomma è la festa. Buffet improvvisati sorgono ovunque, la musica sale, il microfono rimbomba per la voce del commentatore che tiene aggiornati sulla evoluzione della gara.
È dal Campionato del mondo di ciclismo, del 1989, che Chambéry e la sua regione sono rinomate per il ciclismo agonistico e per la scuola di formazione, Chambéry Cyclisme Formation, oltre che per la squadra AG2R che ogni anno si fa notare durante il Tour de France. La settimana scorsa si è appena conclusa la Savoie Mont Blanc, che ha fatto tappa a Chambéry e a Modane, mentre ci si prepara già ad accogliere la Chambérienne che dal 29 al 31 luglio toccherà Chambéry, Chartreuse e Bauges.Molti gli eventi conviviali riguardo al ciclismo in programma. Tra questi il Notturno di Chambéry, il 5 agosto, e la Balade (passeggiata) aperta a tutti l’11 settembre. (r.p.)

In treno con la due ruote
Poiché la passione non conosce confini, ecco che la SNCF, la compagnia del tgv francese, apre ai ciclisti che possono viaggiare insieme alla loro amata bicicletta. Voyages-sncf.com propone numerose tratte che conducono ad alcune tra le più belle cittadine di Francia accompagnati dalla due ruote. Le biciclette pieghevoli viaggiano senza sovrapprezzo ed esiste anche la possibilità di noleggiare il veicolo in loco. SNCF suggerisce di cercare per i propri pernottamenti la garanzia Accueil Vélo, una certificazione di strutture specifiche che offrono servizi dedicati ai ciclisti.

Foto Giovanna Dal Magro

<http://www.france.fr>
<http://www.chambery-tourisme.com>
<http://www.voyages-sncf.com>

Informazioni su Rosanna Prezioso

Rosanna Prezioso, giornalista professionista esperta in bellezza, moda e benessere, già beauty chief editor a Cento Cose e a Vogue Italia, ha collaborato con Amica, Gioia, Anna, Bella, Pratica, Io Donna, Marie Claire, Cosmopolitan e Panorama First. Tra i suoi interessi la cucina, l’arte, il disegno e la poesia. Libri pubblicati: “Cose di casa”, “Non solo amore”. Tessera dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti N. 052397.
Questa voce è stata pubblicata in Easy Fit, Easy Life, Easy Travel. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*